QUESTIONARIO

SUL BENESSERE IN CLASSE

Per partecipare a questa mia ricerca si può scaricare sul proprio computer il Questionario sul Benessere in classe in formato Excel, Word o Pdf, cliccando qui sotto.

In formato Excel (quello che preferisco per ragioni di tabulazione statistica) Clicca qui

In formato Word (2012) Clicca qui

In formato Word (2003-2007) Clicca qui

In formato Pdf Clicca qui

Per tutti questi quattro formati zippati con Winrar Clicca qui

Per coloro (ad esempio docenti) che vogliono far compilare il questionario on-line possono cliccare qui.

Presentazione della ricerca

Ho notato che una delle caratteristiche fondamentali dell'apprendimento riguarda la creazione di un buon clima di classe. La ricerca ha dimostrato che l'apprendimento migliora quando lo studente percepisce un buon livello di benessere emotivo benessere in classe.

Ecco alcune delle domande a cui rispondo con la mia ricerca.

E' vero che gli studenti, che hanno un basso livello di benessere emotivo in classe, vanno anche male a scuola? Prendono brutti voti? Ricevono più rimproveri e punizioni?

E' vero che le studentesse presentano un indice di benessere emotivo migliore dei coetanei maschi? Che studiano di più dei maschi? Che hanno un miglior rapporto con la scuola e i docenti?

E' vero che gli studenti della Scuola Secondaria Superiore hanno un indice di benessere più basso rispetto ai ragazzi della Scuola Media e ai bambini della Scuola Primaria?

Con la presente ricerca desidero indagare in modo dettagliato le caratteristiche strutturali del benessere in classe e, in secondo luogo, desidero precisare il tipo di correlazione statistica che esiste fra i vari items che formano la mappa del concetto generale di benessere emotivo in classe.

Ho realizzato a questo proposito un "Questionario sul benessere in classe", che è stato pubblicato in un mio libro, intitolato "Attivare le risorse del gruppo classe" (M. Polito 2000). Il questionario è composto di 100 domande suddivise in sette scale: la scala sul clima di classe (24 items), la scala sulle attività sociali di dello studente (25 items), la scala delle attività sociali del gruppo classe (5 items), la scala di empatia (5 items), la scala di autostima (23 items), la scala autoefficacia (9 items), la scala sul metodo di studio (9 items). Il questionario fornisce ad ogni studente un punteggio generale che indica il suo livello di benessere in classe, ma fornisce anche i dati specifici dei suoi punteggi in queste sette scale.

Ho già raccolto 1441 questionari, compilati dagli studenti dalla terza elementare alla quinta superiore. Ma il campione, purtroppo, non è ancora ben equilibrato nei sottocampioni delle varie classi e, per questo, vi chiedo un contributo compilando o facendo compilare (in formato digitale, e in Excel se è possibile) i questionari che sono allegati a questa pagina.

A livello scientifico desidero stabilire la seguente correlazione: tra l'indice di benessere in classe e i voti delle sciscipline e tra l'indice di benessere in classe e il voto di comportamento. In letteratura, esistono dati che confermano che c'è questa correlazione, ma io vorrei indagarla meglio a livello statistico e dimostrarla in modo evidente.

Tale articolo verrà pubblicato su "Formazione e insegnamento" una rivista dell'Università Ca' Foscari di Venezia, Scienze della formazione, Direttore Prof. Umberto Margiotta e Prof.ssa Rita Minello.

Protezione della privacy. Per tutelare la privacy, non è necessario inviarmi i nomi degli studenti o dei figli Basta sostituirli con una sigla, tipo 001, 002, 003, eccetera. Basta che di ognuno di loro siano indicati il sesso, l'età, la classe, le risposte al questionario, il voto in una o più discipline (meglio una media tra le varie discipline) e il voto di condotta.
Nella mia ricerca, non nominerò nessuno, né la scuola, né il docente. Nessuno. Tutti i questionari saranno mescolati nel grande campione che già possiedo.

Una precisazione per i geninoti e i docenti. E' necessario spiegare gli item complessi o che si non comprendono bene, specialmente con i figli e gli allievi più giovani (dalla terza elementare in poi). Cercate di non far saltare alcuna domanda, anche se riconosco in pieno i limiti del questionario.

Grazie per la collaborazione.

Per conoscere i risultati di questa ricerca, scrivetemi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.