DOCUMENTI

PUBBLICATI I RISULTATI DEL

QUESTIONARIO SUI COMPITI PER CASA

 

"I compiti per casa: sono efficaci? Sono inutili?
Le opinioni a confronto di studenti, docenti e genitori"

 

Sono stati pubblicati (ottobre 2013) nella rivista "Formazione e insegnamento" dell'Università Ca' Foscari di Venezia, a cura del Prof. Umberto Margiotta e della Prof.ssa Rita Minello, ii risultati di una mia ricerca sui compiti per casa svolta attraverso 14.300 questionari compilati da Studenti (7500 studenti), docenti (1300) e genitori (5500).

Per leggere i risultati e per scaricare l'intero saggio di 24 pagine in formato Pdf clicca qui

Abstract in italiano

Questo saggio è diviso in due parti. Nella prima parte si offre una descrizione del dibattito in corso in merito all'utilità di compiti a casa. Alcuni sostengono che essi non offrano alcun vantaggio e dovrebbero essere aboliti. Altri credono che siano necessari per migliorare il successo a scuola e nella vita. Nella seconda parte si presenta una sintesi di una mia ricerca basata su 13.700 questionari, raccolti a partire dal 2009, in diverse città italiane. Essa permette di valutare le opinioni di studenti, insegnanti e genitori e di metterle a confronto, incrociando le loro risposte. Sono state inserite anche undici tavole sinottiche per visualizzare meglio i risultati principali. Questa ricerca non è un referendum sui compiti per casa. Non serve per decidere se abolirli o mantenerli. Serve solo per sollecitare una riflessione sul senso dei compiti per casa e sulla loro validità e più in generale ci può aiutare a valutare la salute formativa della nostra scuola. Si elencano anche alcuni suggerimenti per migliorare la qualità dei compiti per casa e della scuola nel suo complesso.

Abstract in english

This essay is divided into two parts. In the first a description is provided of the ongoing debate about the usefulness of homework. Some maintain that it does not constitute an advantage; therefore it ought to be eliminated. Others think that it is necessary for the improvement of success rates in school—and in life as well. In its second part, this essay offers a synthesis of the author's research, which is based on 13,700 questionnaires collected since 2009 in various Italian cities. Such survey allows for an evaluation of students',
teachers' and parents' opinions, so that they could be analysed and compared. The outcome is not a referendum on homework; in fact, it does not determine whether this practice should be preserved as it is or rather abolished. Instead, it is a useful means to solicit a reflexion on the meaning of homework, on its validity, and on the educational health of our school system. In conclusion, suggestions are proposed on how it is possible to ameliorate homework in particular and the school system in general.

 

***

 

Ho raccolto (dal 2009 ad oggi) circa 14.000 questionari (7500 studenti, 5500 genitori, 1000 docenti). Ringrazio tutti quelli che hanno partecipato a questa ricerca.

Per leggere le interviste su questo tema clicca qui

Mi piacerebbe ricevere anche il vostro contributo (di voi che mi state leggendo) e di quelle di altre persone che potete contattare voi direttamente e che mi possono dare una mano alla ricerca.

Se siete Docenti scaricate il file cliccando qui.

Se siete Genitori scaricate il file cliccando qui.

Se siete Studenti (dalla quarta elementare alla quinta classe selle scuole secondarie superiori) scaricate il file cliccando qui.

Si apriranno dei files in formato Excel.

Compilateli seguento le istruzioni e inviatemeli: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Grazie per la collaborazione

 

 

 

 

QUESTIONARIO

SUL BENESSERE IN CLASSE

Per partecipare a questa mia ricerca si può scaricare sul proprio computer il Questionario sul Benessere in classe in formato Excel, Word o Pdf, cliccando qui sotto.

In formato Excel (quello che preferisco per ragioni di tabulazione statistica) Clicca qui

In formato Word (2012) Clicca qui

In formato Word (2003-2007) Clicca qui

In formato Pdf Clicca qui

Per tutti questi quattro formati zippati con Winrar Clicca qui

Per coloro (ad esempio docenti) che vogliono far compilare il questionario on-line possono cliccare qui.

Presentazione della ricerca

Ho notato che una delle caratteristiche fondamentali dell'apprendimento riguarda la creazione di un buon clima di classe. La ricerca ha dimostrato che l'apprendimento migliora quando lo studente percepisce un buon livello di benessere emotivo benessere in classe.

Ecco alcune delle domande a cui rispondo con la mia ricerca.

E' vero che gli studenti, che hanno un basso livello di benessere emotivo in classe, vanno anche male a scuola? Prendono brutti voti? Ricevono più rimproveri e punizioni?

E' vero che le studentesse presentano un indice di benessere emotivo migliore dei coetanei maschi? Che studiano di più dei maschi? Che hanno un miglior rapporto con la scuola e i docenti?

E' vero che gli studenti della Scuola Secondaria Superiore hanno un indice di benessere più basso rispetto ai ragazzi della Scuola Media e ai bambini della Scuola Primaria?

Con la presente ricerca desidero indagare in modo dettagliato le caratteristiche strutturali del benessere in classe e, in secondo luogo, desidero precisare il tipo di correlazione statistica che esiste fra i vari items che formano la mappa del concetto generale di benessere emotivo in classe.

Ho realizzato a questo proposito un "Questionario sul benessere in classe", che è stato pubblicato in un mio libro, intitolato "Attivare le risorse del gruppo classe" (M. Polito 2000). Il questionario è composto di 100 domande suddivise in sette scale: la scala sul clima di classe (24 items), la scala sulle attività sociali di dello studente (25 items), la scala delle attività sociali del gruppo classe (5 items), la scala di empatia (5 items), la scala di autostima (23 items), la scala autoefficacia (9 items), la scala sul metodo di studio (9 items). Il questionario fornisce ad ogni studente un punteggio generale che indica il suo livello di benessere in classe, ma fornisce anche i dati specifici dei suoi punteggi in queste sette scale.

Ho già raccolto 1441 questionari, compilati dagli studenti dalla terza elementare alla quinta superiore. Ma il campione, purtroppo, non è ancora ben equilibrato nei sottocampioni delle varie classi e, per questo, vi chiedo un contributo compilando o facendo compilare (in formato digitale, e in Excel se è possibile) i questionari che sono allegati a questa pagina.

A livello scientifico desidero stabilire la seguente correlazione: tra l'indice di benessere in classe e i voti delle sciscipline e tra l'indice di benessere in classe e il voto di comportamento. In letteratura, esistono dati che confermano che c'è questa correlazione, ma io vorrei indagarla meglio a livello statistico e dimostrarla in modo evidente.

Tale articolo verrà pubblicato su "Formazione e insegnamento" una rivista dell'Università Ca' Foscari di Venezia, Scienze della formazione, Direttore Prof. Umberto Margiotta e Prof.ssa Rita Minello.

Protezione della privacy. Per tutelare la privacy, non è necessario inviarmi i nomi degli studenti o dei figli Basta sostituirli con una sigla, tipo 001, 002, 003, eccetera. Basta che di ognuno di loro siano indicati il sesso, l'età, la classe, le risposte al questionario, il voto in una o più discipline (meglio una media tra le varie discipline) e il voto di condotta.
Nella mia ricerca, non nominerò nessuno, né la scuola, né il docente. Nessuno. Tutti i questionari saranno mescolati nel grande campione che già possiedo.

Una precisazione per i geninoti e i docenti. E' necessario spiegare gli item complessi o che si non comprendono bene, specialmente con i figli e gli allievi più giovani (dalla terza elementare in poi). Cercate di non far saltare alcuna domanda, anche se riconosco in pieno i limiti del questionario.

Grazie per la collaborazione.

Per conoscere i risultati di questa ricerca, scrivetemi a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

 

QUESTIONARIO SUI COMPITI PER CASA

Ho già raccolto (dal 2008 ad oggi) 14.000 questionari (7500 studenti, 5500 genitori, 1000 docenti). Ringrazio tutti quelli che hanno partecipato a questa ricerca. Molti di loro aspettano di conoscere i risultati, che spero di pubblicare entro la fine del 2012.

Per leggere le interviste su questo tema clicca qui

Mi piacerebbe ricevere anche il vostro contributo (di voi che mi state leggendo) e di quelle di altre persone che potete contattare voi direttamente e che mi possono dare una mano alla ricerca.

Se siete Docenti scaricate il file cliccando qui.

Se siete Genitori scaricate il file cliccando qui.

Se siete Studenti (dalla quarta elementare alla quinta classe selle scuole secondarie superiori) scaricate il file cliccando qui.

Si apriranno dei files in formato Excel.

Compilateli seguento le istruzioni e inviatemeli: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Grazie per la collaborazione

Ecco di che cosa si tratta:

 

QUESTIONARIO SUI COMPITI PER CASA - DOCENTI

Versione 3 © Mario Polito – Items modificati: 8, 18, 50, 61 70, 99 nella Versione 3
Con il seguente Questionario anonimo desideriamo conoscere la sua opinione dettagliata sul tema dei compiti per casa. Per questo troverà molte domande che quasi si ripetono girando attorno a tale argomento. Risponda, segnando con una crocetta, ben evidente, VERO (sigla V) se è d'accordo o prevalentemente d'accordo con le varie affermazioni del Questionario; FALSO (sigla F) se è in disaccordo o prevalentemente in disaccordo; INCERTO (sigla I) quando è molto indeciso e non riesce a scegliere con sicurezza se rispondere Vero o Falso.
Le chiediamo alcuni dati personali che servono per la ricerca:
Maschio o femmina _____ Anni di insegnamento______Città di residenza___________________________________
Titolo di studio (diploma o laurea specifica)____________________________________________________________
Materia o materie insegnate in modo prevalente________________________________________________________
Scuola in cui insegna come docente: elementare, media, superiore (tipo)____________________________________
Se desidera conoscere i risultati generali di questa ricerca, invii una email di richiesta al Dott. Mario Polito, Psicologo, che coordina la ricerca: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

001. Sono favorevole all’abolizione dei compiti per casa le Scuole Elementari.    V    F    I
002. Sono favorevole all’abolizione dei compiti per casa le Scuole Superiori.    V    F    I
003. Sono favorevole all’abolizione dei compiti per casa le Scuole Medie.    V    F    I
004. Spesso i genitori si devono sostituire all’insegnante per rispiegare o far apprendere ai loro figli alcuni concetti che non sono stati compresi bene in classe.     V    F    I
005. Molti dei miei studenti sono maleducati e irresponsabili.    V    F    I
006. I compiti per casa educano il carattere degli studenti ad affrontare le difficili prove della vita.    V    F    I
007. I compiti per casa aiutano lo studente a rinforzare ciò che ha appreso in classe.    V    F    I
008. Generalmente non assegno compiti per casa.    V    F    I
009. Mi assicuro che tutti abbiano capito bene le mie spiegazioni in classe.    V    F    I
010. I compiti per casa servono per costringere gli studenti a studiare.    V    F    I
011. I docenti forniscono agli studenti delle buone indicazioni di metodo di studio per studiare meglio.    V    F    I
012. Uno studente migliora i propri risultati scolastici se è motivato e dà valore allo studio.    V    F    I
013. I compiti per casa aiutano gli studenti ad applicare ciò che si è appreso in classe.    V    F    I
014. Gli studenti studiano ugualmente per conto loro, anche quando non hanno compiti per casa.    V    F    I
015. Sono favorevole a ridurre notevolmente il carico o la quantità dei compiti per casa.    V    F    I
016. I docenti assegnano compiti per casa interessanti, stimolanti e significativi    V    F    I
017. So entusiasmare e appassionare gli studenti verso ciò che insegno.    V    F    I
018. Tutti i giorni della settimana i miei studenti sono costretti a svolgere dei compiti per casa.    V    F    I
019. I compiti per casa sviluppano negli studenti l’autonomia nello studio.    V    F    I
020. Gli studenti studiano in modo disordinato e senza metodo.    V    F    I
021. Quando non comprendo qualcosa, la ripetizione mi aiuta a capirla.    V    F    I
022. I contenuti previsti dai programmi da insegnare sono troppi rispetto al tempo che ho a disposizione in classe.    V    F    I
023. Gli insegnanti dialogano e collaborano con i genitori per favorire la crescita e la formazione degli studenti.    V    F    I
024. I compiti per casa aiutano a controllare se sono state capite bene le spiegazioni in classe.    V    F    I
025. I compiti per casa sviluppano negli studenti il senso di responsabilità.    V    F    I
026. I docenti riescono ad invogliare gli studenti a leggere di più.    V    F    I
027. I docenti coinvolgono gli studenti nella scelta dei contenuti da studiare.    V    F    I
028. Se i compiti per casa fossero facoltativi, nessun ragazzo studierebbe.    V    F    I
029. Gli studenti dimostrano stima e rispetto verso i docenti.    V    F    I
030. I compiti per casa sviluppano negli studenti l’autodisciplina e l’autocontrollo.    V    F    I
031. Per svolgere i compiti per casa, gli studenti sono costretti ad abbandonare altre attività extrascolastiche.    V    F    I
032. Per far completare i compiti per casa ai figli, i genitori devono spesso rinunciare ad altre attività o a modificarle radicalmente.    V    F    I
033. Assegno compiti individualizzati per casa in base agli interessi e alle capacità dei vari studenti.    V    F    I
034. I compiti per casa sviluppano negli studenti il metodo di studio.    V    F    I
035. Assegno compiti per casa senza aver spiegato bene l'argomento corrispondente in classe.    V    F    I
036. Fornisco agli studenti delle buone indicazioni di metodo di studio per studiare meglio.    V    F    I
037. Sono favorevole ad abolire i compiti per casa durante il fine settimana e le vacanze brevi.    V    F    I
038. I genitori hanno abbastanza tempo per seguire i figli nei compiti per casa.    V    F    I
039. I compiti per casa sviluppano negli studenti una migliore gestione del loro tempo di studio.    V    F    I
040. Mi metto d’accordo con gli altri docenti nell’assegnare i compiti per casa.    V    F    I
041. I genitori dialogano e collaborano con i docenti per favorire la crescita e la formazione dei propri figli.    V    F    I
042. Sono favorevole ad abolire i compiti per casa durante le vacanze estive.    V    F    I
043. Gli insegnanti sanno entusiasmare e appassionare gli studenti verso ciò che insegnano.    V    F    I
044. Gli insegnanti assegnano compiti per casa senza aver spiegato bene l'argomento corrispondente in classe.    V    F    I
045. Coinvolgo gli studenti nella scelta dei contenuti da studiare.     V    F    I
046. Nello svolgimento dei compiti a casa, i ragazzi studiano in modo approfondito: riflettono, collegano le idee, afferrano le distinzioni, ripassano, memorizzano.    V    F    I
047. Gli studenti eseguono in modo completo i compiti per casa.    V    F    I
048. I docenti si mettono d'accordo con gli altri colleghi nell'assegnare i compiti per casa.    V    F    I
049. I compiti per casa creano spesso in famiglia conflitti, tensioni e nervosismo.     V    F    I
050. Per mancanza di tempo, i miei studenti non riescono a svolgere bene i compiti per casa assegnati.    V    F    I
051. Gli studenti sono attenti e concentrati in classe durante le mie spiegazioni.    V    F    I
052. I compiti per casa servono per motivare e invogliare gli studenti a studiare.    V    F    I
053. A scuola gli studenti si annoiano spesso.    V    F    I
054. Uno studente migliora i propri risultati scolastici se esegue i compiti per casa.    V    F    I
055. Gli studenti svolgono i compiti per casa con cura, attenzione e impegno.    V    F    I
056. Il successo scolastico è connesso allo svolgimento dei compiti per casa.    V    F    I
057. Le scuole migliori sono quelle più selettive e che bocciano di più.    V    F    I
058. Uno studente migliora i propri risultati scolastici se usa un buon metodo di studio.    V    F    I
059. Dimostro stima e rispetto ai miei studenti.    V    F    I
060. L’esercizio migliora la comprensione di ciò che si è appreso.    V    F    I
061. La quantità dei compiti per casa,che io assegno ai miei studenti, è poca.    V    F    I
062. Senza compiti per casa, gli studenti non studiano per conto proprio.    V    F    I
063. Gli studenti vivono la scuola come un ambiente positivo che favorisce il loro apprendimento.    V    F    I
064. Gli studenti studiano solo quando devono prepararsi per un compito di verifica.    V    F    I
065. Quasi sempre correggo i compiti per casa che ho assegnato.    V    F    I
066. Gli studenti studiano solo se sono forzati o costretti.     V    F    I
067. I miei studenti dedicano poco tempo allo studio: studiano poco o il meno possibile.    V    F    I
068. Gli studenti odiano i compiti per casa.    V    F    I
069. Lo svolgimento dei compiti per casa permette di raggiungere buoni risultati scolastici.    V    F    I
070. La quantità dei compiti per casa, che assegno ai miei studenti, è giusta.    V    F    I
071. Mi lamento spesso di non riuscire a completare lo svolgimento dei programmi stabiliti.    V    F    I
072. La maggior parte dei genitori segue con interesse il percorso educativo e di apprendimento dei loro figli.    V    F    I
073. I compiti per casa sono utili ai genitori per seguire con interesse i figli a scuola.    V    F    I
074. Riesco ad invogliare i miei studenti a leggere di più.    V    F    I
075. I genitori si sentono criticati dai docenti per come educano i figli.     V    F    I
076. Lo studio personale, svolto con motivazione e metodo di studio, permette di raggiungere buoni risultati scolastici.    V    F    I
077. I miei studenti mi dimostrano stima e rispetto    V    F    I
078. Gli studenti si impegnano per avere successo nella vita.    V    F    I
079. Gli studenti considerano la scuola importante per la loro crescita, sviluppo, formazione.    V    F    I
080. I docenti assegnano compiti per casa individualizzati in base agli interessi e alle capacità dei vari studenti.    V    F    I
081. Senza motivazione verso lo studio, i compiti per casa sono inutili.    V    F    I
082. I docenti rimproverano spesso gli studenti perché studiano poco a casa.    V    F    I
083. Dialogo e collaboro con i genitori per favorire la crescita e la formazione degli studenti.    V    F    I
084. I docenti si assicurano che tutti abbiano capito bene le loro spiegazioni in classe.    V    F    I
085. I compiti per casa sono utili ai genitori per sapere cosa si insegna in classe ai figli.    V    F    I
086. Quasi sempre i docenti correggono i compiti per casa che hanno assegnato.    V    F    I
087. I compiti per casa devono essere facoltativi e non obbligatori.    V    F    I
088. Mi impegno a far comprendere bene a tutti ciò che spiego.    V    F    I
089. Per gli studenti i compiti sono una seccatura.    V    F    I
090. I compiti per casa educano il carattere degli studenti ad affrontare il difficile mondo del lavoro.    V    F    I
091. I docenti si impegnano a far comprendere bene a tutti ciò che spiegano.    V    F    I
092. Gli studenti si impegnano nello studio per avere soddisfazione a scuola.    V    F    I
093. Gli studenti svolgono i compiti per casa in modo frettoloso e superficiale.     V    F    I
094. I compiti per casa aumentano la motivazione degli studenti verso lo studio.     V    F    I
095. Il tempo della famiglia è invaso dalla scuola e dai compiti per casa.    V    F    I
096. Sono molto motivato nel mio lavoro.    V    F    I
097. Assegno compiti per casa interessanti, stimolanti e significativi.    V    F    I
098. Gli insegnanti sono molto motivati nel loro lavoro.    V    F    I
099. La quantità dei compiti per casa, che assegno ai miei studenti, è troppa.    V    F    I
100. Gli studenti sono per la maggior parte demotivati.    V    F    I
Grazie per la sua collaborazione.

 

QUESTIONARIO SUI COMPITI PER CASA - GENITORI

Versione 3 © Mario Polito - Items modificati 15, 19, 27, 43, 45 Versione 3
Con il seguente Questionario anonimo desideriamo conoscere la sua opinione dettagliata sul tema dei compiti per casa. Per questo troverà molte domande che quasi si ripetono girando attorno a tale argomento. Risponda, segnando con una crocetta, ben evidente, VERO (sigla V) se è d'accordo o prevalentemente d'accordo con le varie affermazioni del Questionario; FALSO (sigla F) se è in disaccordo o prevalentemente in disaccordo; INCERTO (sigla I) quando è molto indeciso e non riesce a scegliere con sicurezza se rispondere Vero o Falso.
Le chiediamo alcuni dati personali che servono per la ricerca:
Chi ha compilato il questionario? Il padre o la madre? O insieme?___________________Età del padre:______ Età della madre:______ Quanti figli avete______ Se avete più figli, concentratevi solo su uno nel rispondere al Questionario. Età del figlio:_________Classe frequentata________Tipo di scuola _______________________
Titolo di studio del padre:_____________________Titolo di studio della madre: _________________________
Professione del padre:___________________________Professione della madre:________________________
Città di residenza____________________________ Siete iscritti alla Scuola Genitori: Si – No.
Se desidera conoscere i risultati generali di questa ricerca, invii una email di richiesta al Dott. Mario Polito, Psicologo, che coordina la ricerca: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

001. Sono favorevole all’abolizione dei compiti per casa le Scuole Elementari.    V    F    I
002. Sono favorevole all’abolizione dei compiti per casa le Scuole Medie.    V    F    I
003. Sono favorevole all’abolizione dei compiti per casa le Scuole Superiori.    V    F    I
004. Lo svolgimento dei compiti per casa permette di raggiungere buoni risultati scolastici.    V    F    I
005. I compiti per casa servono per costringere gli studenti a studiare.    V    F    I
006. Gli insegnanti di mio figlio lo coinvolgono nella scelta dei contenuti da studiare.    V    F    I
007. I compiti per casa sono utili a noi genitori per seguire con interesse nostro figlio a scuola.    V    F    I
008. I docenti hanno fornito a mio figlio delle buone indicazioni di metodo di studio per studiare meglio.     V    F    I
009. I compiti per casa educano il carattere di mio figlio ad affrontare il difficile mondo del lavoro.    V    F    I
010. Uno studente migliora i propri risultati scolastici se esegue i compiti per casa.    V    F    I
011. L’esercizio migliora la comprensione di ciò che si è appreso.    V    F    I
012. Mi sento criticato dai docenti per come educo mio figlio.    V    F    I
013. Le scuole migliori sono quelle più selettive e che bocciano di più.    V    F    I
014. Sono favorevole ad abolire i compiti per casa durante le vacanze estive.    V    F    I
015. Tutti i giorni della settimana mio figlio è costretto a svolgere dei compiti per casa.    V    F    I
016. Mio figlio dedica poco tempo allo studio: studia poco o il meno possibile.    V    F    I
017. Mio figlio svolge i compiti per casa in modo frettoloso e superficiale.    V    F    I
018. I compiti per casa educano il carattere di mio figlio per affrontare le difficili prove della vita.    V    F    I
019. La quantità dei compiti per casa è giusta.    V    F    I
020. Mio figlio vive la scuola come un ambiente positivo che favorisce il suo apprendimento.    V    F    I
021. Quando mio figlio non comprende qualcosa, la ripetizione lo aiuta a capirla.    V    F    I
022. I compiti per casa sono utili a noi genitori per sapere cosa si insegna in classe a nostro figlio.     V    F    I
023. I compiti per casa sviluppano in mio figlio il senso di responsabilità.    V    F    I
024. Noi genitori abbiamo un buon rapporto con i docenti di nostro figlio.    V    F    I
025. Gli studenti sono per la maggior parte demotivati.    V    F    I
026. Gli insegnanti assegnano compiti per casa individualizzati in base agli interessi e alle capacità dei vari studenti.    V    F    I
027. Per mancanza di tempo, mio figlio non riesce a svolgere bene i compiti per casa assegnati.    V    F    I
028. I docenti di mio figlio lo aiutano e lo incoraggiano se è in difficoltà.    V    F    I
029. I compiti per casa aumentano la motivazione di mio figlio verso lo studio.    V    F    I
030. Gli insegnanti di mio figlio sono motivati nel loro lavoro.    V    F    I
031. Senza compiti per casa gli studenti non studiano per conto proprio.    V    F    I
032. I compiti per casa aiutano mio figlio a rinforzare ciò che ha appreso in classe.    V    F    I
033. Il successo scolastico è connesso allo svolgimento dei compiti per casa.    V    F    I
034. I docenti di mio figlio sono costretti ad insegnare troppi contenuti, previsti dai programmi, rispetto al tempo che hanno a disposizione in classe.    V    F    I
035. I docenti assegnano compiti per casa senza aver spiegato bene l’argomento corrispondente in classe.    V    F    I
036. Mio figlio esegue in modo completo i compiti per casa.    V    F    I
037. I compiti per casa, il giorno dopo, sono corretti in classe dal docente.     V    F    I
038. I compiti per casa devono essere facoltativi e non obbligatori.    V    F    I
039. I docenti assegnano compiti per casa interessanti, stimolanti e significativi.     V    F    I
040. Sono favorevole a ridurre notevolmente il carico o la quantità dei compiti per casa.     V    F    I
041. I docenti di mio figlio si mettono d’accordo tra di loro nell’assegnare i compiti per casa.    V    F    I
042. I voti di mio figlio sono per la maggior parte insufficienti.    V    F    I
043. La quantità dei compiti per casa è poca.    V    F    I
044. I voti di mio figlio sono per la maggior parte buoni.     V    F    I
045. La quantità dei compiti per casa è troppa.    V    F    I
046. Seguo con interesse il percorso educativo e di apprendimento di mio figlio.    V    F    I
047. Uno studente migliora i suoi risultati scolastici se è motivato e dà valore allo studio.    V    F    I
048. Mio figlio ha subito a scuola prepotenze ed atti di bullismo.    V    F    I
049. Senza motivazione verso lo studio, i compiti per casa sono inutili.    V    F    I
050. I compiti per casa aiutano mio figlio ad applicare ciò che ha appreso in classe.    V    F    I
051. Mio figlio dedica quotidianamente ai compiti per casa da mezz’ora ad un’ora.    V    F    I
052. Mio figlio dedica quotidianamente ai compiti per casa da un’ora a due ore.    V    F    I
053. Mio figlio dedica quotidianamente ai compiti per casa da due ore a tre ore.    V    F    I
054. Mio figlio dedica quotidianamente ai compiti per casa oltre le tre ore.    V    F    I
055. Gli insegnanti di mio figlio si impegnano a far comprendere bene a tutti  gli studenti quello che spiegano.    V    F    I
056. I compiti per casa servono per motivare e invogliare gli studenti a studiare.    V    F    I
057. Spesso mi devo sostituire all’insegnante per rispiegare o far apprendere a mio figlio alcuni concetti che non sono stati compresi bene in classe.    V    F    I
058. Ogni giorno devo controllare i compiti per casa di mio figlio e correggerne gli errori.    V    F    I
059. Il tempo della famiglia è invaso dalla scuola e dai compiti per casa.    V    F    I
060. Lo studio personale, svolto con motivazione e metodo di studio, permette di raggiungere buoni risultati scolatici.    V    F    I
061. I compiti per casa sviluppano in mio figlio il metodo di studio.    V    F    I
062. Gli insegnanti dialogano e collaborano con noi genitori per favorire la crescita e la formazione di nostro figlio.    V    F    I
063. Gli insegnanti di mio figlio lo sanno entusiasmare e appassionare verso ciò che insegnano.    V    F    I
064. Sono favorevole ad abolire i compiti per casa durante il fine settimana e le vacanze brevi.    V    F    I
065. Mio figlio si lamenta spesso del sovraccarico dei compiti per casa.    V    F    I
066. Mio figlio studia in modo disordinato e senza metodo.    V    F    I
067. Mio figlio dimostra stima e rispetto verso i suoi docenti.    V    F    I
068. Mio figlio odia leggere.    V    F    I
069. Gli insegnanti dimostrano stima e rispetto verso mio figlio.    V    F    I
070. Mio figlio si impegna nello studio per avere soddisfazione a scuola.    V    F    I
071. I compiti per casa sviluppano in mio figlio l’autodisciplina e l’autocontrollo.    V    F    I
072. Mio figlio studia solo se è forzato o costretto.    V    F    I
073. Mio figlio va volentieri a scuola.    V    F    I
074. Mio figlio ha un buon rapporto con i suoi docenti.    V    F    I
075. Mio figlio svolge i compiti per casa con cura, attenzione e impegno.    V    F    I
076. Gli insegnanti rimproverano spesso mio figlio perché studia poco.    V    F    I
077. Mio figlio studia ugualmente per conto suo, anche quando non ha compiti per casa.    V    F    I
078. Gli insegnanti di mio figlio si assicurano che tutti abbiano capito bene le loro spiegazioni in classe.    V    F    I
079. Mio figlio studia solo quando deve prepararsi per un compito di verifica.    V    F    I
080. Gli insegnanti di mio figlio lo invogliano a leggere di più.    V    F    I
081. Senza compiti per casa, mio figlio non studia per conto suo.    V    F    I
082. I compiti per casa aiutano mio figlio a controllare se ha capito bene le spiegazioni in classe.    V    F    I
083. Ho abbastanza tempo per seguire mio figlio nei compiti per casa.    V    F    I
084. Mio figlio è motivato verso lo studio e verso la scuola.    V    F    I
085. Per mio figlio i compiti sono una seccatura.    V    F    I
086. Nello svolgimento dei compiti per casa, mio figlio studia in modo approfondito: riflette, collega le idee, afferra le distinzioni, ripassa, memorizza.    V    F    I
087. Partecipo agli incontri che la scuola promuove per migliorare l'educazione dei figli.    V    F    I
088. I compiti per casa creano spesso nella nostra famiglia conflitti, tensioni e nervosismo.    V    F    I
089. Uno studente migliora i propri risultati scolastici se usa un buon metodo di studio.    V    F    I
090. Mio figlio si impegna nello studio per avere successo nella vita.    V    F    I
091. Mio figlio è emarginato nel gruppo classe.    V    F    I
092. Per far completare i compiti per casa di mio figlio, spesso abbiamo dovuto rinunciare ad altre attività o a modificarle radicalmente.    V    F    I
093. Mio figlio è apprezzato e stimato dai suoi compagni di classe.    V    F    I
094. Se i compiti per casa fossero facoltativi, nessuno studente studierebbe.    V    F    I
095. I compiti per casa sviluppano in mio figlio l’autonomia nello studio.    V    F    I
096. Per svolgere i compiti per casa, mio figlio è costretto ad abbandonare altre attività extrascolastiche.    V    F    I
097. Anche se studia molte ore a fare i compiti, mio figlio non raggiunge buoni risultati.    V    F    I
098. Mio figlio odia i compiti per casa.    V    F    I
099. I compiti per casa sviluppano in mio figlio una migliore gestione del proprio tempo di studio.    V    F    I
100. Mio figlio considera la scuola importante per la sua crescita, sviluppo e formazione.    V    F    I
Grazie per la collaborazione

 

QUESTIONARIO SUI COMPITI PER CASA - STUDENTI

Versione n.3 © Mario Polito
Items modificati 12, 14, 24, 46, 86 nella Versione 3

Con il seguente questionario anonimo desideriamo conoscere la tua opinione dettagliata sul tema dei compiti per casa. Per questo troverai molte domande che quasi si ripetono girando attorno a questo argomento. Rispondi, segnando con una crocetta, ben evidente, VERO (sigla V) se sei d'accordo o prevalentemente d'accordo con le varie affermazioni del Questionario; FALSO (sigla F) se sei in disaccordo o prevalentemente in disaccordo; INCERTO (sigla I) quando sei molto indeciso e non riesci a scegliere con sicurezza se rispondere Vero o Falso.

Ti chiediamo alcune informazioni personali che servono per la ricerca:

Maschio o Femmina_____ Quanti anni hai______ Città di residenza e provincia____________________________
Classe frequentata______Tipo di scuola frequentata (specificare) _______________________________________

Se desideri conoscere i risultati generali di questa ricerca, invia una email di richiesta al Dott. Mario Polito, Psicologo, che coordina la ricerca: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

001. I miei genitori mi rimproverano spesso perché non studio o studio poco.    V    F    I
002. I compiti per casa educano il mio carattere ad affrontare le difficili prove della vita.    V    F    I
003. Riesco a darmi delle buone motivazioni per impegnarmi nello studio.    V    F    I
004. Eseguo in modo completo i compiti assegnati per casa.    V    F    I
005. I docenti assegnano i compiti senza aver spiegato bene l’argomento corrispondente in classe.    V    F    I
006. Sono favorevole ad abolire i compiti per casa durante il fine settimana e le vacanze brevi.    V    F    I
007. Uso un buon metodo di studio quando svolgo i compiti per casa.    V    F    I
008. Per i miei genitori tutta la mia vita deve ruotare attorno allo studio e ai compiti per casa.    V    F    I
009. I miei docenti mi dimostrano stima e rispetto.    V    F    I
010. I docenti dialogano e collaborano con i miei genitori per favorire la mia crescita e formazione.    V    F    I
011. I miei voti sono per la maggior parte insufficienti.    V    F    I
012. La quantità dei compiti per casa è poca.    V    F    I
013. I miei voti sono per la maggior parte buoni    V    F    I
014. La quantità dei compiti per casa è troppa.    V    F    I
015. Senza compiti per casa, non studio per conto mio.    V    F    I
016. I compiti per casa educano il mio carattere ad affrontare il difficile mondo del lavoro.    V    F    I
017. Il successo scolastico è connesso allo svolgimento dei compiti per casa.    V    F    I
018. Vengo volentieri a scuola.    V    F    I
019. I nostri docenti si assicurano che tutti abbiamo capito bene le loro spiegazioni.    V    F    I
020. Anche se studio molte ore a fare i compiti per casa, non raggiungo buoni risultati.    V    F    I
021. Se i compiti per casa fossero facoltativi, nessuno studente studierebbe.    V    F    I
022. I nostri docenti si impegnano a farci comprendere bene quello che spiegano.    V    F    I
023. I compiti per casa servono per motivare e invogliare gli studenti a studiare.    V    F    I
024. La quantità dei compiti per casa è giusta.    V    F    I
025. I miei genitori si interessano ogni giorno di cosa faccio a scuola.    V    F    I
026. A scuola mi annoio spesso.    V    F    I
027. I miei compagni sono per la maggior parte demotivati, svogliati o poco interessati.    V    F    I
028. Senza motivazione verso lo studio, i compiti per casa sono inutili.    V    F    I
029. Se posso scegliere ciò che devo studiare, sono più coinvolto, interessato e motivato.    V    F    I
030. I nostri insegnanti ci rimproverano spesso, perché, secondo loro, studiamo poco a casa.    V    F    I
031. I compiti per casa aumentano negli studenti la motivazione verso lo studio.    V    F    I
032. I compiti per casa sono utili ai genitori per sapere cosa si insegna in classe ai figli.    V    F    I
033. Per svolgere i compiti per casa, sono costretto ad abbandonare altre attività extrascolastiche.    V    F    I
034. I compiti per casa devono essere facoltativi e non obbligatori.    V    F    I
035. I miei compagni studiano ugualmente per conto proprio, anche quando non hanno compiti per casa.    V    F    I
036. Dimostro stima e rispetto verso i miei docenti.    V    F    I
037. Ascolto musica ad alto volume quando studio.    V    F    I
038. I nostri docenti ci assegnano compiti per casa interessanti, stimolanti e significativi.    V    F    I
039. I compiti per casa sono utili ai genitori per seguire con interesse i figli a scuola.    V    F    I
040. I compiti per casa aumentano la mia motivazione verso lo studio.    V    F    I
041. I nostri docenti correggono i compiti per casa che hanno assegnato.    V    F    I
042. Studio solo quando mi devo preparare per un compito di verifica.    V    F    I
043. I nostri docenti ci sanno entusiasmare ed appassionare verso ciò che insegnano.    V    F    I
044. Sono attento e concentrato in classe durante le spiegazioni degli insegnanti.    V    F    I
045. A scuola sono demotivato, svogliato e poco interessato.    V    F    I
046. Tutti i giorni della settimana sono costretto a svolgere dei compiti per casa.    V    F    I
047. I compiti per casa servono per costringere gli studenti a studiare.    V    F    I
048. Mi impegno nello studio per avere soddisfazione a scuola.     V    F    I
049. I nostri docenti assegnano compiti individualizzati in base agli interessi e alle capacità dei vari studenti.    V    F    I
050. I nostri docenti si mettono d’accordo tra di loro nell’assegnare i compiti per casa.    V    F    I
051. I nostri insegnanti sono molto motivati nel loro lavoro.    V    F    I
052. I nostri docenti ci coinvolgono nella scelta dei contenuti da studiare.    V    F    I
053. I nostri docenti ci forniscono delle buone indicazioni di metodo di studio per studiare meglio.    V    F    I
054. I miei compagni sono attenti e concentrati in classe durante le spiegazioni degli insegnanti.     V    F    I
055. I compiti per casa sono una seccatura.    V    F    I
056. L’esercizio migliora la comprensione di ciò che ho appreso.    V    F    I
057. I nostri docenti ci invogliano a leggere di più.    V    F    I
058. Le scuole migliori sono quelle più selettive e che bocciano di più.    V    F    I
059. I compiti per casa creano spesso nella mia famiglia conflitti, tensioni e nervosismo.    V    F    I
060. Svolgere i compiti per casa mi permette di raggiungere buoni risultati scolastici.    V    F    I
061. I miei genitori mi rimproverano spesso a causa dei compiti per casa.    V    F    I
062. Odio i compiti per casa.    V    F    I
063. Nello svolgimento dei compiti per casa, studio in modo approfondito: cioè, rifletto, collego le idee, afferro le distinzioni, ripasso, memorizzo.    V    F    I
064. I miei compagni studiano solo se sono costretti.    V    F    I
065. Sono favorevole ad abolire i compiti per casa durante le vacanze estive.    V    F    I
066. Svolgo i compiti per casa con cura, attenzione e impegno.     V    F    I
067. I compiti per casa sviluppano in me il senso di responsabilità.    V    F    I
068. Uno studente migliora i propri risultati scolastici se è motivato e dà valore allo studio.    V    F    I
069. I compiti per casa sviluppano in me l’autodisciplina e l’autocontrollo.    V    F    I
070. I compiti per casa mi aiutano a controllare se ho capito bene le spiegazioni in classe.    V    F    I
071. Ho fiducia in me stesso e nelle mie capacità.    V    F    I
072. I compiti per casa mi aiutano ad applicare ciò che ho appreso in classe.    V    F    I
073. Lo studio personale, svolto con motivazione e metodo di studio, mi permette di raggiungere buoni risultati scolastici.    V    F    I
074. Sono favorevole a ridurre notevolmente il carico o la quantità dei compiti per casa.    V    F    I
075. Studio in modo disordinato e senza metodo.    V    F    I
076. I compiti per casa sviluppano in me una migliore gestione del mio tempo di studio.    V    F    I
077. Dedico poco tempo allo studio personale: studio poco o il meno possibile.    V    F    I
078. Riesco a concentrarmi bene quando studio.    V    F    I
079. Quando non comprendo qualcosa, la ripetizione mi aiuta a capirla.    V    F    I
080. Studio ugualmente per conto mio, anche quando non ho compiti per casa.    V    F    I
081. I compiti per casa sviluppano in me l’autonomia nello studio.    V    F    I
082. I miei compagni dedicano poco tempo allo studio personale: studiano poco o il meno possibile.    V    F    I
083. Mi impegno nello studio per avere successo nella vita.    V    F    I
084. Vivo la scuola come un ambiente positivo che favorisce il mio apprendimento.    V    F    I
085. Uno studente migliora i propri risultati scolastici se esegue i compiti per casa.    V    F    I
086. Per mancanza di tempo, non riesco a svolgere bene i compiti per casa assegnati.    V    F    I
087. Per svolgere i compiti per casa, impiego in media meno di un’ora al giorno.    V    F    I
088. Per svolgere i compiti per casa, impiego in media da un’ora a due ore al giorno.    V    F    I
089. Per svolgere i compiti per casa, impiego in media da due a tre ore al giorno.    V    F    I
090. Per svolgere i compiti per casa, impiego in media più di tre ore al giorno.    V    F    I
091. I compiti per casa mi aiutano a rinforzare ciò che ho appreso in classe.    V    F    I
092. Sono favorevole all’abolizione dei compiti per casa nelle Scuole Elementari.    V    F    I
093. Sono favorevole all’abolizione dei compiti per casa nelle Scuole Medie.    V    F    I
094. Sono favorevole all’abolizione dei compiti per casa nelle Scuole Superiori.    V    F    I
095. Considero la scuola importante per la mia crescita, sviluppo e formazione.    V    F    I
096. Uno studente migliora i propri risultati scolastici se usa un buon metodo di studio.    V    F    I
097. I compiti per casa sviluppano in me il metodo di studio.    V    F    I
098. Studio solo se sono costretto o forzato.    V    F    I
099. I nostri docenti si lamentano spesso di non riuscire a completare lo svolgimento dei programmi previsti    V    F    I
100. Nello svolgimento dei compiti per casa, studio in modo frettoloso e superficiale.    V    F    I

Grazie per la collaborazione

 

 

 

QUESTIONARIO SULLE CAUSE DELL'INDISCIPLINA A SCUOLA E IN FAMIGLIA

 

 

Sto facendo una ricerca (anche statistica) su questo tema. Fa parte di una ricerca più generale sulle Strategie Alternative alle punizioni e castighi.

Mi piacerebbe ricevere anche il vostro contributo e quelle di altre persone che potete contattare voi direttamente e che mi possono dare una mano alla ricerca.

Se siete Docenti (di studenti dalla quarta elementare alla quinta classe delle scuole superiori) scaricate il file cliccando qui.

Se siete Genitori (di genitori con figli dalla quarta elementare alla quinta classe delle scuole superiori) scaricate il file cliccando qui.

Se siete Studenti (dalla quarta elementare alla quinta classe selle scuole secondarie superiori) scaricate il file cliccando qui.

Si apriranno dei files in formato Excel. Scaricatelo prima sul vostro computer e poi apritelo in un secondo momento.

Compilateli seguendo le istruzioni e inviatemeli: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Salvatevi una copia prima di inviarmelo.

Grazie per la collaborazione.

 

Si possono scaricare i tre questionari (genitori, docenti, studenti) in formato compresso (Winrar) in Pdf o in Word , in Excel.

Risponderò a tutti quelli che mi daranno una mano.


Precisazione sulla compilazione del Questionario

 

Alcuni di voi mi hanno fatto notare che spesso è difficile rispondere Vero o Falso a certe domande, perché non è possibile fare la media. Ad alcune domande è impossibile rispondere, se si tiene conto della grande varietà di figli, studenti e docenti. Quancuno di voi mi ha fatto notare che molte delle risposte "I" (Incerto) stanno non tanto per "incerto", ma più per "dipende dai casi o dalle situazioni". Ne terrò conto.

Questa difficoltà nella compilazione del Questionario è comprensibile ed è il suo limite intrinseco come strumento di ricerca, perché "spinge"  a generalizzare e a fare la media delle situazioni o dei comportamenti molto differenti. Per contenere questa pressione del questionario è stata inserita l'opzione della risposta "Incerto". 

Le risposte "Incerto" sono per me un ottimo sub-campione statistico, che considero e analizzo a parte, per capire quali siano gli item più "difficoltosi" e che, nella prossima versione (la quarta), cercherò di modificare o di migliorare.

Il consiglio che posso dare adesso nella compilazione del questionaro è solo questo: dove una persona si sente sicura risponda o Vero o Falso, altrimenti risponda Incerto.

Se proprio non piace nemmeno la risposta Incerto, si può lasciare in bianco il rigo di un particolare  cancellando la V la F e la I. Sarranno conteggiate tutte le risposte anche quelle vuote.

Da parte mia, quando valuterò i risultati, sarò molto prudente e considererò sicuri solo quelli che hanno ricevuto punteggi (di Vero o Falso) oltre il 60-75 %. Su questi dati "sicuri" potrò avanzare delle ipotesi certe, sugli altri dati, invece, dovrò essere prundente. Li usero solo come "utili indicazioni" e nella prossima versione del questionario cambierò (modificherò) una decina di items.

I limiti strutturali del questionario come strumento di ricerca potranno essere ridotti o compensati solo dall’alto numero del campione, cioè delle persone (docenti, genitori e studenti) che parteciperanno a questa ricerca. Quando il campione è elevato si possono scegliere solo gli items con altissimo e bassissimo punteggio, perché sono i più sicuri per orientare la ricerca.


Ancora grazie a tutti quelli che mi stanno dando una mano.

 

Promessa.

 

Prometto di inviarvi personalmente la sintesi di questa ricerca. Ma intanto coinvolgete altre persone (interessate a questi temi). Grazie


 


 

 

RISULTATI PRINCIPALI DEL

QUESTIONARIO SULLE CAUSE DELL'INDISCIPLINA

A SCUOLA E IN FAMIGLIA

Ecco i risultati principali.

Ho ricevuto1253 questionari sulle cause dell'indisciplina. 705 provengono dagli studenti, quasi tutti di scuola secondaria superiore. 306 provengono dai genitori e 242 dai docenti. I risultati sono validi, anche perché essi derivano da tre campioni e sotto-campioni indipendenti (di tre regioni d'Italia). Sono anche sorprendenti, almeno per me. Per conoscere i risultati dettagliati della ricerca, guardate il filmato che ho preparato per voi. Dopo averlo visionato, inviatemi un vostro commento. Risponderò a tutti.

Le persone che, per approfondimento o per contribuire alla ricerca, desiderano il file in Pdf delle diapositive  (che vedranno qui sotto nel filmato) mi possono scrivere Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. e lo invierò loro.


Durata 50 minuti
Alcuni di voi mi hanno chiesto di poterlo scaricare e vedere in alta definizione.
Potete scaricarlo qui. E' in formato MP4

 

Cosa mi ha colpito di questa ricerca?

Innanzitutto il distacco, lo sganciamento, tra studenti e docenti. Vi è uno scarto notevole tra le loro posizioni e opinioni.

La seconda cosa è l'alleanza tra genitori e figli (studenti) contro i docenti. In questo modo i docenti rimangono isolati e spesso sono accusati di tutte le colpe della scuola. I genitori non sostengono i docenti sul tema dell'indisciplina.

E a voi?

Scrivetemi.

Soprattutto aiutatemi ad allargare il campione della ricerca. Grazie

 

 

Potete Scaricare i questionari qui

Se siete Docenti scaricate il file cliccando qui.

Se siete Genitori scaricate il file cliccando qui.

Se siete Studenti (dalla quarta elementare alla quinta classe selle scuole secondarie superiori) scaricate il file cliccando qui.

Si apriranno dei files in formato Excel. Scaricatelo prima sul vostro computer e poi apritelo in un secondo momento.

Compilateli seguendo le istruzioni e inviatemeli: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Salvatevi una copia prima di inviarmelo.

Grazie per la collaborazione.

Si possono scaricare i tre questionari (genitori, docenti, studenti) in formato compresso (Winrar) in Pdf o in Word , in Excel.

Risponderò a tutti quelli che mi daranno una mano.

 

 
Altri articoli...